Questo sito utilizza dei cookie tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e NON UTILIZZA cookie di terze parti.

Continuando la navigazione assumiamo che tu abbia accettato la nostra politica sui cookie.

L'abito da sposa. Un sogno di bianco candore.

AddThis Social Bookmark Button

...e poi, un sabato qualunque, facendo una passeggiata in città, ti trovi a passare davanti ad una chiesa dalla quale sta uscendo una sposa a braccetto con Suo marito circondata dagli invitati che gioiscono. Allora ti fermi un attimo a guardare, a sbirciare che abito indossi. Ecco che l'immaginazione prende il sopravvento: perché ogni donna almeno una volta nella vita cerca di immaginare quale sarà il suo vestito da sposa. Inizi a ricordare quando da bambina fissavi in testa un lungo foulard o un leggero lenzuolo a mo' di velo e indossavi gli abiti eleganti della mamma, che ovviamente data la nostra altezza minuta, facevano un effetto strascico. O giocando con le Barbie, perlomeno un matrimonio a settimana si celebrava e, chiaramente, tutte le attenzioni si riversavano nel vestire e pettinare la sposa. Almeno una volta avrai pensato a nuvole di seta e chiffon, pioggia di strass e lustrini che avvolgono il nostro corpo e che per un giorno ci rendono principesse. È nell'indole di noi donne fantasticare sul giorno delle nostre nozze, ma soprattutto “sull'abito che vorrei..”. 
L'abito nuziale è il simbolo del matrimonio, pertanto dal momento della proposta, la scelta del vestito ricopre un ruolo fondamentale per la sposa. Spesso e volentieri è proprio la scelta dell'abito a determinare quale sarà il fil rouge dell'intero evento.



Per scegliere l'abito giusto occorre tener conto della stagione e del tipo di cerimonia, ma soprattutto avere una reale consapevolezza di sé e del proprio corpo. L'abito deve esaltare le forme della donna, perché si deve apparire, quel giorno, più belle che mai. È necessaria anche una conoscenza del cerimoniale delle nozze onde evitare di inciampare in futili errori. Inoltre è bene conoscere i negozi della propria città che possano offrirci un ampio range di scelta e un servizio coi fiocchi.
I colori dell'abito prediligono il bianco, crema, avorio e i colori pastello e devono abbinarsi perfettamente con l'incarnato della sposa. L'abito corto è altrettanto elegante quanto l'abito lungo.
Se ci si sposa di giorno sono sconsigliati tessuti troppo leggeri come lo chiffon ed elementi luccicanti, che meglio si addicono ai matrimoni di sera. Se la scelta verte su un abito che lascia la schiena scoperta o con una scollatura generosa, è importante avere durante la cerimonia in chiesa un coprispalle o il velo. 
Il velo rappresenta un altro simbolo imprescindibile del matrimonio sin dai tempi più remoti, e ancora oggi molte spose continuano a prediligerlo. All'americana, triangolare, lungo, “da cattedrale”, a “cascata”... la scelta è ampia, ma in ogni caso ogni abito da sposa richiede un tipo di velo in particolare.


Tirando le somme, posso concludere dicendo che l'abito da sposa è come l'anima gemella, ne esiste uno ed uno solo perfetto per ognuna di noi.

“Il matrimonio è l'abito da sposa, dopo ovviamente c'è il marito!”
(Jean Anouilh – scrittore, regista, drammaturgo)


www.federicapeyla.it

Dove Siamo:

Via Des Ambrois 3
10123 Torino

Mob. 335-7096826

Contatti:

Torino:
info@federicapeyla.it
Milano:
info.mi@federicapeyla.it

Shop

Professione Wedding Planner

Trasforma una passione in una professione!

 

Scarica gratis
un capitolo!



DOWNLOAD GRATIS

Corsi